slide 1

IT // EN

Designers




ALDO CIBIC

Aldo Cibic nasce a Schio nel 1955, e si avvicina al mondo del design da autodidatta.

Nel 1977 incontra a Milano Ettore Sottsass. Diventa socio della Sottsass Associati, e nel 1981 è fra i fondatori di Memphis, collettivo che segnerà un passaggio epocale nell'universo del design e dell'architettura.

Innovatore per vocazione, lontano da etichette di genere e forzature stilistiche, Cibic adotta da subito "la sperimentazione come prassi".
Alla fine degli anni ottanta fonda lo studio Cibic, e nel 1991 lancia "Standard", la sua prima collezione autoprodotta.
Nello stesso periodo diventa docente presso la Domus Academy e avvia l'attività di ricerca con le scuole, inaugurando l'idea di un "design dei servizi".
Progetti come "The Solid Side" (1995) e "New Stories New Design" (2002) incoraggiano una relazione dinamica fra l'uomo e lo spazio e propongono una modalità originale di progettazione dei luoghi rispetto alle dinamiche sociali.
Con la stessa vocazione "Microrealities" (2004) e "Rethinking Happiness" (2010), entrambi presentati alla Biennale di Architettura di Venezia, che inventano storie contemporanee volte a moltiplicare le occasioni di incontro, scambio e condivisione nella vita collettiva.

Nel 1989 fonda lo studio Cibic & Partners; nel 2010 viene avviato il Cibicworkshop, al contempo studio di progettazione e centro multidisciplinare di ricerca, che si dedica all'elaborazione di tipologie progettuali alternative e sostenibili, rivolte alla valorizzazione del territorio e alla definizione di una nuova coscienza culturale, emotiva ed ambientale dello spazio pubblico.

Aldo Cibic svolge attività di insegnamento presso il Politecnico di Milano, lo IUAV di Venezia e la Domus Academy, ed è professore onorario alla Tongji University di Shanghai.





MAURIZIO MOLINI

Maurizio Molini è alla guida di Studio Molini, un laboratorio di architettura con sede a Vicenza, che opera a livello internazionale progettando edifici, mostre, eventi, showroom e stand fieristici per aziende ed industrie, offrendo al contempo servizi di posizionamento ed identità di brand.

Tutti i progetti dello Studio Molini sono il risultato dell'interazione tra architettura, arte e design, dove l'industria viene rappresentata attraverso un coinvolgimento a vari livelli dei sensi e della mente: un luogo d'incontro tra arte e industria.

Le esperienze artistiche e culturali maturate da Molini nei frequenti viaggi in Africa, Asia e Americhe hanno arricchito la sua formazione di designer italiano. Ha studiato sul campo la trasformazione dell'ambiente urbano in Sud Africa, ha contemplato l'estetica del vuoto in Giappone, ha vissuto il multiculturalismo in Brasile e negli Stati Uniti, dove ha realizzato numerosi progetti negli ultimi anni. Dal 2011 opera con continuità anche ad Istanbul.

Maurizio Molini si è laureato in Architettura all'IUAV di Venezia.